Viaggio in van in Australia
Australia Australian Clic

Cosa fare in Australia? 9 consigli per un viaggio in van!

on
13 Settembre 2020

Se proviamo a pensare all’Australia, le prime immagini che si manifestano nella nostra mente sono legate a scenari di paesaggi immensi, circondati da distese infinite di deserti e foreste pluviali, lunghe e vaste spiagge lambite dalle onde dell’oceano…il tutto percorso da strade interminabili attraversate da canguri saltellanti e cieli solcati dalle aquile reali.

E subito ci vediamo seduti al posto di guida, con una mano sul volante e l’altra fuori dal finestrino, mentre con il sottofondo di una canzone country percorriamo quell’immensità esplorando con il nostro van il Paese che rappresenta in non plus ultra dell’avventura on the road.

Riuscite a percepirlo anche voi, vero? L’aria che vi scompiglia i capelli, il rombare del motore sgangherato che surriscaldandosi vi infervora l’animo, il suono amico della vocina di Google Maps che vi ricorda che alla prossima svolta mancano 340 chilometri…340 chilometri di pura, incredibile, vasta meraviglia…

Se anche tu hai la pelle d’oca al solo pensiero, e magari hai in mente di trasferirti per un periodo più o meno lungo in Australia, oppure già ti trovi lì…allora non puoi esimerti dal fare questo: noleggiare un van e concederti una traversata in lungo e in largo di questo continente.

LEGGI ANCHE  Trasferirsi in Australia: la check list prima di partire

Ma prima di calarti in questo sogno, ecco alcune cose che dovresti sapere e che potrebbero tornarti utili per un viaggio in van in perfetto stile aussie: buona lettura!

Viaggio in van in Australia

Cosa fare in Australia per rendere il tuo viaggio in van ancora più speciale e risparmiare tempo e soldi? Eccoti 9 consigli utilissimi

1 – Noleggio van in Australia: dove?

Se come noi volete cimentarvi in brevi e sporadiche avventure, escludendo dunque l’ipotesi dell’acquisto di un mezzo camperizzato su cui – magari! – poter vivere per qualche tempo, allora la strada del renting è certamente quella giusta. Dovete sapere che non solo il viaggiatore internazionale è un fan sfegatato di questo tipo di “vacanzina”, ma anche l’australiano stesso. In generale, gli australiani sono molto affezionati a questo tipo di viaggio, per cui non vi sarà difficile reperire società di noleggio, che si trovano praticamente ovunque.

Noi da Brisbane abbiamo scelto Apollo Camper e ci siamo trovati molto bene! Si tratta di una realtà che ha base in diverse delle più importanti città australiane. Vi basterà accedere al loro sito web, effettuare la ricerca di un mezzo che risponda alle vostre esigenze e inoltrare una richiesta di prenotazione. Vi contatteranno loro per procedere con la pratica!

Tra le altre più note compagnie di noleggio vi sono anche:

Più o meno funzionano tutte nello stesso modo.

2- Quanto costa noleggiare un van in Australia?

Se pensate che per sovvenzionare il vostro viaggio in van vi servirà vendere un rene e magari anche un polmone, vi dico che vi state sbagliando!

Naturalmente, nel caso stiate progettando un viaggio MOLTO lungo (dell’ordine di diversi mesi) dovreste valutare l’opzione dell’acquisto (potete sempre rivendere il vostro mezzo quando non vi servirà più, il mercato in questo senso presenta una richiesta molto vasta).

Se invece come noi opterete per il noleggio, considerate che noi abbiamo speso 20 euro a notte per il noleggio di George (così si chiamava il nostro van) e altri 20 euro a notte per l’assicurazione (non sempre è obbligatoria ma CONSIGLIATISSIMA!).

Naturalmente, il prezzo varia in base al modello di van che sceglierete e ad eventuali optional che richiederete (di solito fanno pagare un extra per tavolo e sedie da esterno o per la stufetta di riscaldamento).

Il costo del noleggio di un van in Australia

 

3 – Che tipo di patente serve per guidare in Australia?

Se partite per l’Australia con un visto temporaneo (come il Working Holiday o lo Student Visa) potrete guidare con la patente italiana accompagnata da una traduzione certificata (NAATI o AUSIT) in lingua inglese oppure con la patente italiana accompagnata dalla patente internazionale (richiedibile in Italia presso la motorizzazione).

Naturalmente, le leggi possono cambiare, inoltre tenete in considerazione che l’Australia è costituita da diversi Stati e che in ognuno di essi potrebbero vigere delle norme differenti. Sul sito del governo australiano in questa sezione potete verificare la situazione stato per stato.

Non cercate di fare i furbetti, perché le società di noleggio vi chiederanno i documenti appena citati prima di farvi sottoscrivere il contratto 🙂

4 – Quali sono le regole del camping in Australia?

In Australia, è possibile campeggiare solo in aree autorizzate o in regioni dove non sono in vigore restrizioni statali. Il campeggio lungo la strada, in città e nelle aree abitate non è consentito (troverete infatti ovunque cartelli con divieti di sosta per la notte: pena multe MOLTO salate) mentre è possibile generalmente fuori dai centri urbani, in campagna o dove non espressamente proibito da apposite segnalazioni.

Tuttavia, il campeggio libero è consentito nei luoghi più remoti, come nel selvaggio Outback, fatta esclusione di terreni privati o di determinate aree protette.

Vi consiglio di attenervi a queste regole perché le autorità australiane sono molto ligie al dovere e non esiteranno a multarvi.

In alcuni parchi nazionali, inoltre, potrete accamparvi ma dovrete preventivamente munirvi di un permesso (generalmente ha un costo abbastanza irrisorio, un massimo di 10 AUD a testa) acquistabile online.

Campeggio libero in Australia: dove?

Qui ci trovavamo a Lake Baroon e abbiamo sostato per una notte abusivamente in un’area di fronte al lago..ma siamo stati fortunati e non ci ha multati nessuno! 🙂

5 – Scaricate l’app WikiCamp per trovare le aree di sosta lungo il percorso

A noi è risultato molto utile: si tratta del più grande database australiano di:

  • campeggi
  • aree per roulotte
  • ostelli per saccopelisti
  • punti di interesse
  • stazioni di scarico
  • centri di informazioni per i visitatori
  • rubinetti dell’acqua
  • servizi igienici
  • docce
  • barbecue
  • lavanderie
  • e altro ancora!

Vi troverete anche le aree di sosta gratuite, dove potrete trascorrere la notte in perfetta regola e spesso usufruire anche di alcuni basici servizi. Unico consiglio: essendo molto gettonate proprio perché free, si riempiono velocemente, quindi cercate di raggiungerle in un orario decente (non all’ora di cena per capirci) cosicché da assicurarvi il posto.

Scaricate WikiCamp qua!

6 – Cercate un parcheggio in un giardino privato con Bewelcome.com

Si tratta di un sito super utile e molto simile a couchsurfing. I proprietari mettono a disposizione gratuitamente un parcheggio o un’area della loro proprietà dove dormire nel vostro van o nella vostra tenda, permettendovi di utilizzare il bagno e la cucina della loro abitazione. Fantastico no?

7 – Campeggiare nei parchi nazionali Australiani

Le strutture per il camping in Australia sono davvero sparse ovunque e come vi anticipavo esiste anche la possibilità di sostare nei parchi nazionali – vere e proprio oasi e paradisi naturali – per pochi dollari al giorno.

Il costo per persona per notte varia tra 5-10 AUD per adulto e a volte includono la doccia, ma nella maggior parte dei casi troverete solo i bagni con wc ecologico e compostabile. Alcune di queste aree sono situate in luoghi talmente remoti e isolati da farvi sentire come se vi trovaste su di un altro pianeta, e proprio per questo a volte non offrono alcun servizio.

Vi consiglio di munirvi anticipatamente di riserve d’acqua sufficienti a garantire la copertura del vostri fabbisogno idrico e, perché no, per concedervi almeno una doccetta!

Australia: campeggiare nei parchi nazionali

Qui ci troviamo nel parco nazionale di Rainbow Beach

8 – Che tipo di percorso scegliere per un viaggio in van in Australia?

Partiamo dal presupposto inconfutabile che l’Australia è un territorio vastissimo. Il solo territorio del Queensland è grande 6 volte l’Italia!

Riuscire a visitare tutto il Paese durante il vostro viaggio in van vi sarà impossibile, a meno che non disponete di almeno un paio d’anni di tempo. Tutta l’Australia è meravigliosa e offre scenari naturali pazzeschi, scene vere e proprie da film documentario. I miei consigli principalmente sono:

  • Non correte: dedicate il giusto tempo ai luoghi, piuttosto siate più selettivi e rinunciate a qualcosa ma godetevi al meglio ciò che state vivendo.
  • Cercate di capire prima cosa vi interessa maggiormente: siete amanti del mare? Oppure appassionati di foreste, parchi e montagne? Vi affascinano le grandi metropoli? O sentite il desiderio di esplorare realtà di vita autentiche e remote? L’Australia è molto variegata e può offrirvi tante esperienze diverse, sta a voi scegliere cosa vi attira maggiormente.
  • Stabilite a priori quanto tempo avete a disposizione e poi progettate un itinerario base, che non sia troppo restrittivo e vincolante (lasciatevi la possibilità e il margine di tempo di fermarvi di più del previsto in un luogo che vi cattura) ma che possa permettervi di fare una ricerca preventiva dei luoghi che meritano in maniera indiscussa una visita.

Ecco alcuni suggerimenti di itinerario suddivisi in base al tempo a disposizione:

  • 10/12 giorni –> Brisbane e visita ad anello dell’Outback selvaggio (non potevo non mettervi il nostro super wild on the road!)
  • 20 giorni –> Brisbane – Sidney (o viceversa)
  • 1 mese –> Sidney – Cairn oppure Brisbane – Melbourne
  • 40 giorni o più –> Sidney – Perth
LEGGI ANCHE  Australia on the road: itinerario di 12 giorni da Brisbane

Sono solo degli esempi e rappresentano le rotte più battute, ma avrete a disposizioni opzioni davvero infinite…vi basta ricercare sul web e ne troverete a migliaia!

9 – Australia in van e i must have da caricare sul mezzo

Prima di mettervi in viaggio, assicuratevi di esservi muniti di una serie di cose di primaria importanza, soprattutto se progettate un itinerario neri luoghi più reconditi (e spesso più belli) del Paese.

Per aiutarvi, di seguito vi posto un breve elenco dei MUST HAVE per un viaggio in van on the road australiano:

  • Acqua potabile: considerate ALMENO 2 litri al giorno per persona. In aree remote come l’outback non troverete acqua corrente bevibile (diversamente che nei centri abitati o nelle zone più turistiche e più frequentate dove non avrete alcun problema) per cui vi consiglio di acquistare qualche tanica da 10 o 15 litri (che trovate in ogni supermercato) e di portare con voi le vostre borracce da riempire di volta in volta. Evitate, per amore dell’ambiente, le classiche bottigliette in plastica.
  • Torcia a testa
  • Spray anti insetti
  • Protezione solare TOTALE (il sole Australiano è micidiale!)
  • Power bank
  • Scarpe da trekking
  • Zaino per escursioni
  • Occhiali da sole
  • Kit pronto soccorso
  • Cappello (fondamentale per ripararvi dal sole)
  • Vestiti “brutti” necessari per alcuni tipi di attività
  • Scorta base di cibo: pane, cereali, burro d’arachidi, frutta secca, scatolette di legumi, miele, BARRETTE, pasta e condimenti, insomma…qualcosa di nutriente, energetico e che possa resistere anche al di fuori del frigorifero! Considerate che, soprattutto nelle aree interne, i chilometri che separano un centro abitato (e quindi un supermercato) dall’altro…sono interminabili! Per questo è importante portare con sé una scorta base di riserve energetiche 🙂 Non vorrete rischiare di avvistare un branco di canguri saltellanti e non avere le forze per rincorrerli…giusto?

Abbiamo finito, ora siete a conoscenza di tutto quello che c’è da sapere per un viaggio in van in Australia. Non vi resta altro che…mettervi sulla strada!

Cheers!

Cosa fare in Australia? Un viaggio in van indimenticabile!

 

TAGS
RELATED POSTS

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

VALENTINA
BERGAMO

Ciao! Mi chiamo Valentina, sono dell'ariete, ho più o meno 30 anni e sono un'inguaribile sognatrice! Le mie più grandi passioni, anzi, i miei amori, sono l'arte, la fotografia, la letteratura, la poesia e...il mondo! Ma il mondo quello vero,quello autentico, quello fatto di persone, di diversità, di odori, di sapori, di colori, di scorci, di inaspettati incontri...il mondo che ti fa innamorare e che ti fa dimenticare dell'esistenza dell'orologio. Dovete sapere che nella vita di tutti i giorni sono un'ansiosa cronica ossessivo compulsiva nei confronti del tempo: tempo che non c'è, che non basta mai, tempo che scorre, tempo rubato o tempo sprecato. Ma...quando sono nel MONDO, questo mondo VERO, il tempo non esiste, tutto si dilata e mi avvolge e l'unico ritmo che scandisce le mie giornate è quello del mio cuore che batte, che si sente vivo, che si emoziona e che si sente...a casa. Il mio sogno più grande? Vivere non viaggiando...ma VIVENDO questo mondo. Sempre. Costantemente. Sapete? I sogni...sono sogni perché prima o poi si avverano. Altrimenti si chiamerebbero utopie :)

citazioni di viaggio

Quando vivi in un luogo a lungo, diventi cieco perché non osservi più nulla. Io viaggio per non diventare cieco.

— Josef Koudelka

Blog della community Travel Blogger Italiane

Iscriviti alla NEWSLETTER per restare aggiornato

sui vagabondaggi per il mondo di CLIC my TRIP

e sulle nostre avventure australiane!

Lo prometto: non intaserò la tua casella di posta elettronica! :)

CI STAI?

 

La tua iscrizione è completata!

There was an error while trying to send your request. Please try again.

CLIC my TRIP will use the information you provide on this form to be in touch with you and to provide updates and marketing.