AUSTRALIA AUSTRALIAN CLIC

Trasferirsi in Australia: la check list prima di partire

on
21 Settembre 2019

Come organizzarsi per trasferirsi in Australia?

Ci siamo! Finalmente ti sei deciso, dopo mesi e mesi di introspettive riflessioni sugli sviluppi del tuo futuro sei approdato ALLA GRANDE DECISIONE: mi prendo un anno sabbatico e mi trasferisco in Australia!

Perfetto, complimenti! Non avresti potuto compiere una scelta migliore! La vita down under è fantastica e ricca di stimoli ed esperienze che ti faranno crescere e amplieranno le tue vedute.

Ma….e adesso? Ti starai chiedendo: cosa devo fare??!!

Non preoccuparti: siediti, trai un bel respiro, rilassati e prendi carta a penna! 🙂 Nelle prossime righe troverai una check list sintetica ma completa su tutto ciò che dovrai fare per organizzare il tuo trasferimento in Australia!

Nel frattempo, se vuoi puoi scaricare il comodo PDF riassuntivo con la checklist pre partenza proprio PDF Trasferirsi in Australia check list pre partenza.

TRASFERIRSI IN AUSTRALIA: COSA FARE PRIMA DI PARTIRE

1 – AUSTRALIA: SCEGLIERE ED OTTENERE IL VISTO ADATTO

Come ben saprai, esistono diversi visti che ti permettono di entrare in Australia. Ognuno di essi ha delle caratteristiche ben specifiche. La scelta del visto migliore dipende da te e da quanto vorrai sperimentare in Australia.

I visti principali per entrare in Australia sono:

  • Working Holiday Visa
  • Student Visa
  • Tourist Visa

Tutti questi visti vanno richiesti online sul sito dell’immigrazione australiana e comprendono l’assicurazione medica sanitaria gratuita Medicare per i primi 6 mesi di permanenza.

-> Per approfondire il discorso sulle diverse tipologie di visto ottenibile per entrare in Australia ti rimando all’articolo Il visto per l’Australia: quale scegliere?

In questa sede, mi limiterò a spiegarti le principali differenze perché tu possa farti una prima idea circa il visto da scegliere.

WORKING HOLIDAY VISA

Se hai meno di 31 anni compiuti, questo è il visto che fa per te e che io ti consiglio. Inoltre, è proprio lo stesso di cui mi sono avvalsa io!

Infatti il WHV è un visto molto versatile, che ti permette di vivere l’Australia in una molteplicità di modi differenti: VIAGGIANDO, LAVORANDO o STUDIANDO.

Cosa chiedere di più?

La validità è di 12 mesi e il costo è pari a 485 AUD.

Inoltre, se nel corso dei 12 mesi compirai 88 giorni di lavoro in aree geografiche particolari rurali (il cosiddetto lavoro nelle farms) avrai la possibilità di applicare per un secondo WHV della durata di ulteriori 12 mesi.

STUDENT VISA

Hai già compiuto 31 anni? Non disperarti, non tutto è perduto! Infatti potrai comunque regalarti un anno (o anche più) di esperienza straordinaria in Australia applicando per uno student visa. Enrico, il mio ragazzo, è arrivato qua proprio con un visto di questa tipologia.

La validità di questo visto è strettamente correlata alla durata del corso di studi da te scelto. Nel corso della tua permanenza in Australia come studente, potrai anche lavorare regolarmente part time.

Lo student visa ti permetterà di accedere a corsi di studio differenti: linguistici, professionali o universitari.

Il costo è pari 620 AUD.

VISTO TURISTICO

Se invece sei semplicemente attratto da un’esperienza di viaggio e l’unico tuo obbiettivo è quello di immergerti per qualche mese fra le meraviglie di questo paese nella più totale libertà di pensiero e movimento, il visto turistico potrebbe essere quello adatto a te.

Con un visto turistico non potrai lavorare, ma vi è la possibilità di accedere a corsi di studi.

–> Ti ricordo che puoi approfondire l’argomento leggendo l’articolo Il visto per l’Australia: quale scegliere?

2 – TRASFERIRSI IN AUSTRALIA: ACQUISTARE IL VOLO

Dando in questa sede per scontato che tu abbia già scelto la tua destinazione nella terra dei canguri (quanto meno la prima città nella quale vorrai iniziare la tua esperienza down under) e una volta scelto e soprattutto OTTENUTO il visto (nel 90% dei casi viene rilasciato, ma non darlo MAI per scontato) è arrivato il momento di acquistare il biglietto aereo.

Partire per l'Australia biglietto aereo

Le opzioni principali sono le seguenti:

  1. Acquisto di un biglietto di sola andata –> nel caso tu abbia scelto un WHV o uno Student Visa superiore ai 6 mesi questa è la soluzione che ti consiglio, anche perché in questo modo puoi lasciarti aperte diverse strade (un secondo WHV o un secondo corso di studi, per esempio, che prolungherebbero il tuo soggiorno).
  2. Acquisto di un biglietto andata e ritorno.

Esistono diverse compagnie che volano in Australia e i prezzi variano (anche di parecchio) soprattutto in base alla durata del volo e al numero di scali effettuati.

Se vuoi maggiori informazioni e consigli mirati, leggi l’articolo Il volo Italia-Australia: come trovarlo e quale scegliere?

3 – I DOCUMENTI NECESSARI PER TRASFERIRSI IN AUSTRALIA

Un punto di assoluta importanza! Sempre meglio, prima di partire, effettuare un doppio o triplo check per assicurarsi di essere muniti di tutti i documenti necessari.

Te li riassumo:

  1. PASSAPORTO: questo è l’elemento più importante di tutti, non dimenticarlo! Verifica la validità e soprattutto che la scadenza sia di molto successiva alla data del tuo ipotetico rientro in Italia (per il visto australiano di solito sono richiesti almeno 6 mesi di validità residua).

E se non ne hai uno, procedi a procurarvelo il più in fretta possibile: in Italia i tempi di richiesta per l’ottenimento di un passaporto sono MOLTO lunghi (che strano, vero?) a volte richiedono mesi di attesa…quindi, assicurati di avere un passaporto valido prima di richiedere il visto (per il quale comunque vi verrà richiesto) e di acquistare il volo.

E soprattutto…ricordati di metterlo in valigia! 🙂

2. VISTO STAMPATO E CONFERMA ELETTRONICA DELLO STESSO: non scordatelo, mi raccomando!

3. PATENTE DI GUIDA: per guidare in Australia, ti consiglio di richiedere la PATENTE INTERNAZIONALE presso gli uffici della Motorizzazione Civile in Italia. Noi in realtà non lo abbiamo fatto e tendenzialmente fino ad ora non abbiamo avuto problemi a noleggiare l’auto per muoverci nei nostri spostamenti, ma meglio esser sempre preparati.

Inoltre, di norma per i primi tre mesi di permanenza con un WHV o uno Student Visa è possibile guidare con la patente italiana.

Tuttavia, nel caso tu voglia acquistare un mezzo per muovervi in Australia (per l’esperienza nelle farm si dimostra praticamente necessario) il consiglio è quello di ottenere questo documento internazionale, perché potrebbe esserti richiesto per questioni assicurative.

Considera poi che ogni stato australiano ha delle proprie norme specifiche a riguardo, quindi è sempre bene informarsi sul sito del Governo Australiano.

4. TESSERA SANITARIA: fondamentale in quanto solo con la tua tessera sanitaria italiana potrai accedere al servizio gratuito MEDICARE una volta arrivato in Australia.

5. FOTOTESSERE: portati un paio di fototessere, potrebbero sempre tornare utili.

6. CERTIFICATI DI DIPLOMI, LAUREE, CORSI: potrebbero risultare utili sia nel caso tu voglia accedere ad un corso di studi, sia nella ricerca di un lavoro qualificato.

7. DETTAGLI DEL CONTO BANCARIO: porta con te i documenti contenenti tutte le informazioni importanti (numeri di conto, password, IBAN ecc) relative al tuo conto bancario italiano e, nel caso tu ne abbia aperto uno dall’Italia, a quello australiano.

6.STAMPA E FOTOCOPIA TUTTI I DOCUMENTI: molto spesso non ci pensiamo, ma nella vita può succedere di tutto: perdi il portafoglio, vieni derubato o ti casca lo zaino nell’Oceano mentre stai facendo un’escursione in Kajak.

Ecco, una buona abitudine quando viaggi è quella di tenere con te, in un luogo separato dagli originali, le fotocopie dei tuoi documenti (passaporto, patente, carta d’identità, visto).

Ancora meglio: effettua anche una scannerizzazione degli stessi ed inviateli tramite posta elettronica sulla tua casella email –> in questo modo sarai certo che per potervi accedere ti basterà semplicemente una connessione internet da qualsiasi parte del mondo.

4 – L’ASSICURAZIONE SANITARIA

Una cosa fondamentale quando viaggi è sicuramente il poter vivere serenamente l’esperienza sapendo che in caso di qualsiasi emergenza sanitaria avrai a disposizione ogni aiuto ed assistenza SENZA dover spendere tutto il tuo patrimonio.

 

Trasferirsi in Australia senza pensieri

In Australia la sanità è pubblica e i cittadini pagando una piccola percentuale del loro stipendio (1.5% circa) in tasse relative a questo settore, ottengono un’assistenza basilare chiamata Medicare.

Se viaggi con un WHV o uno Student Visa, per i primi 6 mesi avrai diritto all’assicurazione sanitaria gratuita MEDICARE.

Con Medicare potrai far fronte ad alcune spese mediche, optometriche ed ospedaliere. In alcuni casi sono comprese in toto o parzialmente le visite oculistiche (posso confermarlo in quanto giusto questa settimana Enrico ha avuto un problema di infiammazione all’occhio e recatosi dal medico oculista non ha dovuto pagare nulla!).

IMPORTANTE: Medicare NON copre i servizi medici erogati da ospedali privati, il dentista ed il TRASPORTO IN AMBULANZA. In questo caso soprattutto, potrebbe essere buona cosa procedere ad attivare un’assicurazione medica privata aggiuntiva che ti garantisca la copertura di questo servizio in caso di emergenze.

Per qualsiasi informazione più specifica riguardante a MEDICARE puoi consultare questo link ufficiale.

Ancora una volta ti rimando all’articolo ??? per i dettagli specifici circa l’assicurazione sanitaria in base al tipo di visto per cui si applica.

5 – APRIRE UN CONTO IN BANCA AUSTRALIANO

Aprire un conto in banca australiano prima della partenza non è naturalmente un obbligo, ma è un’operazione che ti consiglio caldamente.

Ecco le motivazioni:

  • Aver accesso ad un conto dal quale poter prelevare immediatamente dollari australiani SENZA dover pagare le commissioni (che…credetemi…oltreoceano rischiano di essere anche molto alte).
  • Se sei intenzionato a trovarti un lavoro in tempo breve, dovrai avere un conto australiano presso il quale farti accreditare lo stipendio.
  • Il conto in banca potrebbe servirti per tutta una serie di altre ragioni (l’addebito dell’abbonamento telefonico o della palestra, per citarne alcune).
QUALE BANCA SCEGLIERE

Non so consigliarti una banca in particolare, posso però parlarti di quella che noi abbiamo scelto e con la quale ci stiamo trovando molto bene.

Si tratta della Commonwealth Bank, una delle principali esistenti in Australia. Ecco perché l’abbiamo scelta:

  • ZERO COSTI di gestione del conto (quantomeno per i primi 12 mesi).
  • Possibilità di aprire il conto dall’Italia anche qualche mese prima della partenza e di potervi bonificare dei soldi che poi saranno immediatamente accessibili una volta giunti nel paese.
  • Applicazione per smartphone super intuitiva e utile.
  • Possibilità di ritirare la carta Mastercard non appena messo piede in Australia (basta recarsi nella filiale di riferimento e la carta è già pronta per voi in una busta sigillata a vostro nome).
  • Tutto il personale di riferimento nelle sedi è sempre gentilissimo e super disponibile.
COME APRIRE UN CONTO CORRENTE AUSTRALIANO DALL’ITALIA

Dopo aver scelto la banca che più ti piace, dovrai procedere compilando un modulo online nel quale ti verranno richieste alcune informazioni, tra cui la tipologia di visto con il quale entrerai nel paese.

Questo è il link diretto per l’apertura di un conto bancario da oltreoceano nella Commonwealth Bank.

Esistono anche altre banche che sono molto gettonate da chi vuole fare un’esperienza down under. Te le elenco:

Dopo aver aperto il conto, ti basterà attivarlo una volta arrivato in Australia recandoti presso la sede di riferimento a te più vicina. Noi abbiamo fatto tutto facilmente nel giro di un’oretta. Naturalmente, potrai trasferire dei soldi dall’Italia prima dell’arrivo in Australia, ma quei soldi non saranno disponibili sino a che il conto non sarà attivato (dunque, dopo il tuo arrivo).

6 – TRASFERIRE I SOLDI SUL CONTO AUSTRALIANO DALL’ITALIA: NEXPAY

Trasferire nel modo tradizionale dei soldi su un conto australiano oltreoceano è un’operazione fattibile e piuttosto semplice come…COSTOSA.

Proprio per questo, è bene avvalersi di modalità alternative al classico bonifico bancario ed affidarsi a dei sistemi specializzati in questo tipo di trasferimenti che potranno farvi risparmiare molti soldini.

Noi ci siamo affidati a NexPay, un servizio che permette di trasferire i soldi senza senza spese bancarie e al miglior tasso di cambio EU/AUD.

Ecco il LINK al quale registrarti. Una volta attivata la registrazione, ti basterà creare un nuovo beneficiario (il tuo conto bancario australiano) e NexPay ti manderà una mail con tutte le istruzioni necessarie per procedere al trasferimento dei soldi.

Semplice, no?

Trasferirsi in Australia come organizzarsi

7 – PRENOTARE UN ALLOGGIO DALL’ITALIA

Partiamo dal presupposto che non stai andando in Australia per farti una vacanza, ma per vivere un’esperienza di vita vera e propria. Quindi, parliamo di un lasso temporale medio/lungo.

Il mio consiglio è quello di NON prenotare alcuna sistemazione a lungo termine SENZA prima valutarla di persona.

In poche parole: contatta chi affitta, fissa un appuntamento e una volta sul posto cerca di capire se quello è il luogo in cui vorresti vivere per i prossimi giorni/settimane/mesi/anno.

In Australia, purtroppo, ci è capitato di vedere di tutto. E quando dico “tutto”…intendo proprio TUTTO (tradotto: blatte che scorrazzano liberamente sulle ceramiche delle pareti del bagno, fornelli incrostati all’inverosimile, strati di polvere che a confronto la casa della famiglia Adams è un negozio di argenteria).

E te lo dice una persona che è abituata ad ostelli e a camerate in comune e che ha dormito praticamente ovunque (ricordo ancora con affetto il topolino che ogni notte, nella capanna immersa nella giungla cambogiana, veniva a trovarci in stanza per smangiucchiarsi il sapone 🙂 ).

Inoltre, è buona cosa valutare direttamente anche la zona. L’Australia è il paese delle enormi vastità, qui lo spazio non è sicuramente un problema. Anche le grandi città, quindi, si sviluppano molto in senso orizzontale e sono generalmente suddivise in molti sobborghi distanti fra loro anche parecchi chilometri.

Ti conviene dunque cercare di capire, una volta arrivato qua, quale sia la zona che si sposa maggiormente con le tue esigenze. Ti piace il contatto con la natura ed ascoltare il canto degli uccellini all’alba? O ami il divertimento e la vita notturna? Sei tipo da eventi culturali, ami il teatro, il museo, i festivals eno-gastronomici? Oppure hai un visto student e preferisci restare nei dintorni del college?

IT’S UP TO YOU!!

Credimi, è importante, soprattutto quando si è soli in un paese straniero a 15000 chilometri di distanza da casa, riuscire a ritagliarsi un piccolo nido dove rincasare dolcemente e sentirsi bene.

Quindi: come procedere?

Semplice, il mio suggerimento è questo –> dall’Italia prenotate una stanza su Air BnB o un ostello per le prime 2/3 settimane di permanenza in Australia. Questo ti permetterà di avere un appoggio sicuro per il primissimo periodo e ti concederà un lasso di tempo sufficiente a riprenderti dal viaggio, ad ambientarti, a sbrigare le prime pratiche burocratiche e…a guardarti attorno per cercare la tua casina 🙂

Come abbiamo fatto noi?

Abbiamo prenotato una stanza su Air BnB per i primi 15 giorni…e alla fine ci siamo rimasti per quasi 5 mesi!!

Infatti, molto spesso le soluzioni su Air BnB sono più economiche rispetto all’affitto di camere ed appartamenti nel modo canonico.

Avete mai provato Airbnb? Registratevi tramite il mio link e riceverete uno sconto fino a 34 € sul vostro primo viaggio –> https://abnb.me/e/szBbuG10oZ

Se vuoi saperne di più circa i costi relativi agli affitti in Australia puoi trovare maggiori info nell’articolo BELLO VIVERE IN AUSTRALIA MA…IL COSTO DELLA VITA?

8 – TRASFERIRSI IN AUSTRALIA: COS’ALTRO PORTARSI DI INDISPENSABILE?

Quest’ultimo punto, ragazzi, è quello più importante. Segnati con attenzione quest’ultima parte della check list e fai ben attenzione che ogni elemento sia presente nel tuo bagaglio per l’Australia:

  1. Apertura mentale
  2. Voglia di fare, di reinventarsi e di mettersi in gioco
  3. Positività!
  4. ENTUSIASMO e CURIOSITÀ!!

Stai per intraprendere un’esperienza formidabile, non di certo facile, ma sicuramente strepitosa e che cambierà la tua vita. Qui, fra attimi di sconforto iniziali e problemi nuovi da affrontare, ma anche tanti momenti magici e di pura felicità, crescerai, e CRESCERAI MOLTISSIMO.

Comunque vada, sarà una grande esperienza di VITA. Tutti dovrebbero provare, nel corso della propria esistenza, ad abbandonare la propria comfort zone per lanciarsi in un’avventura all’estero. Vivere troppo a lungo nello stesso luogo preclude l’estensione dei tuoi orizzonti e pone di fronte a te il rischio dell’omologazione, l’adesione a degli schemi che ti vengono inculcati sin dalla tenera età, a partire dall’educazione scolastica stessa.

Tutti dovrebbero sperimentare un modello di vita differente e mettersi alla prova per rendersi conto che nella vita ABBIAMO Più DI UNA SCELTA e spesso quella che più si addice al nostro animo è anche quella che meno ha a che fare con il contesto in cui siamo nati e cresciuti.

Vi ricordo che potete scaricare la versione sintetica della check list pre partenza qui: PDF Trasferirsi in Australia check list pre partenza

Buona partenza amici! E mi raccomando, se fate un salto in Australia…fatemelo sapere!!

E ricordate:

Una grande donna disse che il futuro appartiene a coloro che credono nella bellezza dei propri sogni. Chi non sogna…non vive. Shakespeare aveva ragione: noi siamo fatti della stessa sostanza dei sogni…

Se io non avessi creduto nei miei sogni, ora probabilmente non sarei qui, in Australia, a godermi un’esperienza incredibile della quale mi entusiasmo ogni giorno di più.

A 30 anni compiuti, se non avessi avuto così tanti ogni a guidare le mie scelte…avrei pensato di essere troppo “grande” per lasciare tutto e trasferirmi dall’altra parte del mondo senza certezze, senza un lavoro, senza praticamente nulla di concreto e materiale fra le mani. Avrei pensato di dover mettere la testa a posto, magari comprare casa o mettere da parte i pochi soldi restanti da tasse, bollette e spese impreviste per un futuro incerto quanto certamente piatto.

Invece sono qua, sto lavorando, ho una casa tutta mia, sto risparmiando molti più soldi lavorando meno e stressandomi MOLTO meno. Sto dedicando il MIO tempo alle MIE passioni e ai MIEI progetti. E continuo…sempre…inesorabilmente…a SOGNARE IN GRANDE.

Non pensate al passato, al tempo perso, non guardatevi mai indietro: il passato è come un uovo rotto…il presente è VOSTRO…e il futuro è un uovo da covare…

Cheers!

Il sogno di trasferirsi in Australia

 

TAGS
RELATED POSTS

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

VALENTINA
BERGAMO

Ciao! Mi chiamo Valentina, sono dell'ariete, ho più o meno 30 anni e sono un'inguaribile sognatrice! Le mie più grandi passioni, anzi, i miei amori, sono l'arte, la fotografia, la letteratura, la poesia e...il mondo! Ma il mondo quello vero,quello autentico, quello fatto di persone, di diversità, di odori, di sapori, di colori, di scorci, di inaspettati incontri...il mondo che ti fa innamorare e che ti fa dimenticare dell'esistenza dell'orologio. Dovete sapere che nella vita di tutti i giorni sono un'ansiosa cronica ossessivo compulsiva nei confronti del tempo: tempo che non c'è, che non basta mai, tempo che scorre, tempo rubato o tempo sprecato. Ma...quando sono nel MONDO, questo mondo VERO, il tempo non esiste, tutto si dilata e mi avvolge e l'unico ritmo che scandisce le mie giornate è quello del mio cuore che batte, che si sente vivo, che si emoziona e che si sente...a casa. Il mio sogno più grande? Vivere non viaggiando...ma VIVENDO questo mondo. Sempre. Costantemente. Sapete? I sogni...sono sogni perché prima o poi si avverano. Altrimenti si chiamerebbero utopie :)

CLIC my TRIP
Logo CLIC my TRIP
SOCIAL
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!

Cosa cerchi?

Iscriviti alla NEWSLETTER per restare aggiornato

sui vagabondaggi per il mondo di CLIC my TRIP

e sulle nostre avventure australiane!

Lo prometto: non intaserò la tua casella di posta elettronica! :)

CI STAI?

 

La tua iscrizione è completata!

There was an error while trying to send your request. Please try again.

CLIC my TRIP will use the information you provide on this form to be in touch with you and to provide updates and marketing.
TRAVEL QUOTES

A chi mi domanda ragione dei miei viaggi, solitamente rispondo che so bene quel che fuggo, ma non quello che cerco.

— Michel de Montaigne
LAST TRIP –> BANGKOK aprile 2019

NEXT TRIP –> BRISBANE 2019-2020

SEGUIMI su FACEBOOK!
Map of Countries Visited
I've been to 22 out of 217 countries (10.14%)

Blog della community Travel Blogger Italiane

Iscriviti alla NEWSLETTER per restare aggiornato

sui vagabondaggi per il mondo di CLIC my TRIP

e sulle nostre avventure australiane!

Lo prometto: non intaserò la tua casella di posta elettronica! :)

CI STAI?

 

La tua iscrizione è completata!

There was an error while trying to send your request. Please try again.

CLIC my TRIP will use the information you provide on this form to be in touch with you and to provide updates and marketing.