Viaggi alternativi
Di tutto un CLIC!

Viaggi alternativi: 6 modi per viaggiare… restando in casa!

on
19 Aprile 2020

I piccoli sanno esattamente come costruirsi viaggi alternativi. Dovremmo trarre ispirazione da loro anche noi adulti, e farlo molto più spesso.

Ho sempre viaggiato molto nella mia vita. Sin da piccina. Ricordo le volte che io e mio fratello ci arrampicavamo nel bagagliaio della Volvo station wagon di papà pronti a salpare per la prossima avvincente avventura nel mondo. Che poi, allora, “il mondo” era l’Europa. Chilometri su chilometri di viaggi in auto ad esplorare i territori sconfinati dei nostri vicini di casa.

Rammento che in particolar modo restavo sempre molto affascinata dalle terre di Austria e Germania. Foreste infinite di conifere e pinete, selve oscure e dal richiamo selvaggio. Mio papà ci raccontava le storie di quei mondi che a noi, all’epoca, parevano così esotici. Racconti di banditi, ducati e regni antichi popolati da orsi e valorosi cavalieri.

Chiudevo gli occhi e immaginavo Robin Hood cavalcare indomito nella Foresta Nera a caccia di ricchi bottini con cui allietare i banchetti della povera gente, inseguito da splendide fanciulle e da vendicativi nemici.

Agli occhi di un bimbo, quei territori apparivano quanto di più fantasioso potesse esistere sul pianeta.

Ci sono stati anche tempi, però, in cui non ho viaggiato. Come quando ero troppo piccina per farlo. Oppure quando mamma era in attesa di mio fratello, con quel pancione tanto immenso da cui ero quasi spaventata. Per qualche mese e forse più, la nostra famiglia è restata a casa, in tranquillità, aspettando l’arrivo del nuovo principino.

I miei viaggi, però, non si sono mai arrestati. Le mie incursioni alla scoperta di nuovi mondi non sono mai cessate. Semplicemente, si verificavano in una dimensione diversa: quella della mia fantasia. Imboccando una strada…potenzialmente infinita.

E così quando smettevamo di viaggiare sulle quattro ruote, riprendevano le mie erranti incursioni nel mondo fatato della mia immaginazione. Soprattutto la sera, quando la mamma mi leggeva le storie che tanto amavo: Barbablù e le sue sette mogli nel castello tenebroso, la pianta dei fagioli magici e il regno degli orchi, Riccioli d’oro e la famiglia di orsetti nel bosco incantato.

In quei frangenti, le briglie della mia mente venivano allentate ed essa era libera di vagare ovunque potesse immaginare di farlo.

Vi starete domandando…ma perché ci racconti tutto questo?

Ebbene, lo sto facendo perché è importante ricordare in questi giorni che non serve per forza un biglietto aereo per raggiungere luoghi incredibili. Potrete regalarvi viaggi indimenticabili…semplicemente restando nella vostra confortevole casetta.

Siete curiosi di scoprire in quanti meravigliosi modi si possa viaggiare comodamente da casa?

Accendete la fantasia, allacciate le cinture e…seguitemi!

Anche voi spiriti nomadi soffrite se costretti a restare in casa? vi presento i miei viaggi alternativi: 6 modi per viaggiare fra le mura domestiche

1 – Viaggiare…nel passato: i ricordi

Viaggiare nei ricordi

Ricordi dal passato…e una foto di me da piccina

Troppo spesso siamo così presi dalla frenesia del presente e dai mille impegni da incastrare nei giorni a venire, che ci dimentichiamo di quanto sia ugualmente importante: il passato. Il tempo che ci ha forgiati, rendendoci ciò che siamo ora.

Quale modo migliore per trascorrere queste lunghe giornate di stallo dalla vita “normale” se non tuffandosi nei ricordi dei tempi che furono?

Qualche giorno fa una mia carissima amica mi ha raccontato di come, cercando di occupare il tempo interminabile trascorso in quarantena, nel sistemare armadi e cassetti ignorati da tempo avesse ritrovato una scatola contenente un tesoro prezioso. Qualcosa che l’ha fatta immediatamente emozionare, portando luce nel grigiore di una giornata ordinaria divenuta poi speciale.

Cosa c’era in questa scatola? Dei quaderni sui quali durante l’adolescenza lei aveva riportato con una minuzia da orologiaia ogni SMS ricevuto dal suo fidanzatino dell’epoca, oggi suo marito.

Quanta bellezza e straordinarietà può nascondersi dietro ad azioni apparentemente insignificanti? Quanto possiamo riscoprire di noi stessi esplorando il NOI del passato?

Quindi ecco alcuni consigli per viaggiare nei ricordi e nelle emozioni durante queste giornate di clausura forzata:
  • Sfogliare gli album fotografici di famiglia: sono certa che ritroverete molti scatti dimenticati che sapranno far riaffiorare momenti di vita importanti
  • Sistemare le cartelle fotografiche sullo smartphone e sul pc: quante volte rimandiamo questa pratica noiosa adducendo che non ne abbiamo il tempo? Ora non possediamo più scuse! Fra tanti scatti di poca importanza tipici di un’epoca in cui l’unicità dell’immagine ha perso ogni valore, sono certa che ne salteranno fuori molti che vi rammenteranno episodi piacevoli e vi scalderanno il cuore
  • Rispolverare vecchi diari e lettere scambiate fra amici e vecchi amori: chi di voi non ha conservato qualche bigliettino d’auguri o letterina scambiata fra fidanzatini ai tempi del liceo? Potrebbe essere il momento giusto per riportare alla luce momenti relegati in cassetti reconditi della nostra memoria e strapparci qualche tenero sorriso
  • Sistemare i faldoni e gli archivi dei documenti: certificati di diploma, ecografie di gravidanza, annuari delle scuole superiori, la ricevuta dell’iscrizione alla scuola guida…non potete immaginare quanto tutto questo possa risultare un veicolo potente per immergersi in travolgenti viaggi nel passato
  • Aprire e riorganizzare i vecchi scatoloni in soffitta: tutti abbiamo un animo romantico e sensibile e son certa che non esista nessuno che non abbia custodito almeno qualche cimelio od oggetto risalente all’epoca che fu. Quell’orsacchiotto con cui ogni sera ci mettevamo nel letto per la nanna? Il lavoretto dell’asilo per la festa del papà? La camicia da notte indossata in ospedale durante la nascita del nostro primo figlio? Rimettersi in contatto con questi antichi tesori vi inonderà di una carica energetica sensazionale e risveglierà aneddoti e fatti altrimenti soppressi dal trascorrere degli anni

2 – Viaggiare…nel presente: un viaggio dentro noi stessi

Il viaggio più difficile, all’apparenza…ma anche il più straordinario.

Estraniarsi al mondo esterno per sondare la parte più fenomenale della realtà: quella che risiede dentro di noi.

Un viaggio che non è affatto semplice e che richiede molta preparazione, ma che poi saprà sconvolgervi regalandovi emozioni che non vi abbandoneranno mai più.

Non abbiamo più giustificazioni per rimandare, ora abbiamo il tempo che ci serve per concentrarci finalmente su di NOI e nient’altro che NOI.

Cosa vuol dire intraprendere un viaggio interiore? Significa imboccare quel cammino che ci porterà a conoscere molto meglio il nostro animo, le nostre inclinazioni, la nostra natura e quindi a comprendere come agire per aggiungere i giusti ingredienti alla ricetta della nostra felicità.

Come è possibile viaggiare in questo modo?

Ci sono molte opzioni, quelle che vi consiglio sono soprattutto due, le stesse a cui io stessa mi affido e che vi posso garantire hanno sortito risultati INASPETTATI su di me. E saranno ancora più efficaci in un periodo arduo come il presente, dove le preoccupazioni, la paura e lo stress mettono continuamente a dura prova il nostro equilibrio psicologico ed interiore.

Iniziamo!

La meditazione

Viaggiare con la mente attraverso la meditazione

Innanzitutto, non lasciatevi intimorire da questo parolone. Meditare non significa esclusivamente restare ore ed ore nella posizione del loto raggiungendo stati di profondissimo distaccamento dal presente. Naturalmente, è anche questo. Ma suppongo che voi, come me, non siate ancora dei guru spirituali in grado di conquistare risultati di tale portata.

Per meditare, vi basterà anche solo dedicarvici 10 o 15 minuti al giorno. Magari la mattina, ancor prima di sollevare le lenzuola, nel tepore del vostro lettuccio.

La meditazione è una pratica dalle sfaccettature infinite e altrettanto infinite sono le destinazioni a cui questo viaggio potrà condurvi.

Meditare significa raggiungere uno stato di profondo rilassamento fisico e mentale che può aiutarvi a spegnere i mille pensieri che si arrovellano nella vostra mente e a placare emozioni negative come l’ansia, uno dei mali che ad oggi considero più letali per l’umanità.

Di fatto vi aiuterà molto concentrarvi sulla respirazione e su immagini di grande positività.

Vi consiglio, se come me siete dei novellini in questa pratica, di affidarvi a sedute di meditazione guidata: sarà molto più semplice e anche a tratti divertente! Ne troverete a decine su You Tube. Io vi suggerisco di scaricare un’applicazione sullo smartphone che ritengo davvero super utile. Si chiama Serenity ed è composta da decine di sessioni che partono dal livello super base per condurvi dolcemente a stadi più avanzati. Le prime sedute sono gratuite, dopo di che per accedere alle successive dovrete acquistare la versione pro a pagamento (al momento 19,90 euro per 6 mesi di abbonamento, direi un prezzo super accettabile per uno strumento di tale portata!)

Lo yoga

Viaggiare con lo yoga

Se siete invece persone piuttosto “scattanti” ed energiche, se difficilmente riuscite a “fermarvi” e pensate che pratiche come la meditazione possano non fare al caso vostro, allora una modalità alternativa per ritrovare l’equilibrio, rilassare il corpo e nello stesso modo sfogare energie represse potrebbe essere questa.

Non sono un’esperta di yoga, anche io come molti altri me ne avvalgo per curare il mio fisico, mantenerlo in forma ed elastico e nello stesso tempo allenarmi a rilassare la psiche e a distaccarla dalle distrazioni quotidiane.

Vi assicuro però che è un ottimo rimedio per chi soffre di ansia o di attacchi di panico, aiuta moltissimo a mantenere i ritmi vitali ad uno stadio equilibrato.

Anche per lo yoga esistono moltissime varianti: vi basterà informarvi e capire quale di queste può essere quella più adatta a voi. Troverete tantissimi video e lezioni sul web. Io vi consiglio di affidarvi a La scimmia yoga o a Denise Dellagiacoma

Sia la meditazione che lo yoga possono essere dei validi aiutanti per coltivare un rapporto armonico con la vostra interiorità. Passo dopo passo, se svolti con costanza e convinzione, vi condurranno a scoprire molto su di voi e su ciò che vi fa stare realmente bene.

Vi consiglio di crearvi una routine giornaliera all’interno della quale inserire queste pratiche.

Io ad esempio tutti i giorni mi sveglio (puntando la sveglia perché odio sprecare tempo prezioso a letto), bevo un goccio d’acqua a temperatura ambiente o del the caldo, e poi mi rimetto a letto per meditare qualche minuto. In seguito mi dedico ad un piccolo workout intensivo (un tabata od un wod casalingo) e alla lezione di yoga quotidiana. Vi assicuro che la vostra giornata partirà con una carica impareggiabile!

3 – Viaggiare…con la fantasia

Questo è in assoluto uno dei viaggi che amo maggiormente. Già quando ero piccina, come accennavo in premessa, amavo lasciarmi condurre dalle storie della mamma che mi proiettavano in regni fatati e lontani. Ora questo non è cambiato, e vi svelo tutti i miei trucchetti per viaggiare in questo modo.

Leggere un buon libro

Viaggiare con un libro

Partendo dal più semplice e tradizionale: non esiste modo migliore per teletrasportarsi in un’altro mondo se non leggendo di una storia incredibile fra le pagine di un buon libro. Avete l’imbarazzo della scelta: romanzi, thriller, avventure,biografie, racconti fotografici…qualsiasi cosa che possa trascinarvi in un’altra dimensione!

Da parte mia, devo ammettere di avere un debole per il classico libro cartaceo quindi spesso e volentieri mi reco in libreria e mi cimento in acquisti pazzi. Amo quei momenti, l’attimo in cui inspirando percepisco l’odore caratteristico della carta stampata.

Naturalmente non sempre possiamo uscire di casa per recarci in libreria, ma non disperiamo perché esistono comunque delle vie alternative:

  • L’acquisto online: dal grande colosso Amazon sino alle principali case editoriali, potrete sfogliare sul web i cataloghi e ordinare le storie che più vi attraggono. Non sto a linkarveli, sono certa conoscerete questi portali meglio di me
  • Gli audiolibri: personalmente l’ho sempre sfruttato moltissimo durante i lunghi e interminabili viaggi in auto verso il lavoro. Una voce narrante leggerà la storia per voi e non dovrete far altro che rilassarvi ed ascoltare, chiudendo gli occhi e permettendo alla vostra fantasia di viaggiare in territori sconfinati. Esistono diversi portali online su cui potrete ascoltare o scaricare un audiolibro. Alcuni sono gratuiti come Liber Liber (raccolta soprattutto incentrata sui grandi classici), Libroaudio (narrativa per ragazzi) o Audiolibri.org (troverete circa 3000 libri scaricabili di cui quasi 1800 in lingua italiana). Altre piattaforme invece sono a pagamento e senz’altro molto più fornite. Vi segnalo in particolare Storytel (che è possibile provare gratuitamente per 14 giorni) e Audible (servizio di Amazon, vi permette comunque un periodo di prova gratuita di 30 giorni)
  • Gli e-book: come anticipavo, io amo la copia cartacea. Mi piace conservare i libri che leggo, i quali diventano un po’ una parte di me, e scambiarli con le amiche o riconsultarli nel tempo. Ma non dimentichiamoci che oggi giorno è possibile scaricare libri di ogni genere anche in formato digitale: in questo modo vi basterà una connessione e in pochi secondi vi troverete “fra le mani” (o meglio, sullo schermo) il vostro libro preferito! Una modalità easy e nello stesso tempo ecologica, che ci permette di sostenere l’importante e preziosa industria editoriale senza gravare sull’ambiente.

E se ami la LETTERATURA DI VIAGGIO…visita la sezione dedicata sul blog! La trovi proprio QUI

 

Guardare un film o una serie TV che ti mostri il mondo

Perché smettere di viaggiare quando basterebbe premere il pulsante play per raggiungere mondi spettacolari?

Naturalmente di articoli con elencati i migliori film che narrino di viaggi incredibili ce ne sono a centinaia e lo stesso vale per le serie TV.

Posso consigliarvi di trarre ispirazione da questa guida gratuita della Lonely Planet Viaggiare in poltrona dove potrete trovare moltissimi spunti a riguardo.

Inoltre, a prescindere dall’argomento travel, dedicare del tempo ad assaporare una bella pellicola costituirà sempre un ottimo modo per evadere dal presente.

E in fin dei conti, che cos’è il viaggio se non pura evasione?

LEGGI ANCHE  Se potessi tornare a... I 5 luoghi più belli al mondo per me

4 – Viaggiare visitando il mondo…in modalità virtuale

Abbiamo la grande fortuna (anche se a volte potrebbe sembrare il contrario) di vivere in un’era in cui gli enormi sviluppi in campo tecnologico possono farci ottenere risultati fino a poco tempo fa del tutto impensabili.

Oggi navigando nell’oceano sconfinato del web potrete trovare moltissime piattaforme che vi consentiranno di esplorare le locations più recondite del mondo…senza spostarvi da casa!

Volete addentrarvi nelle selve tropicali dell’emisfero australe? Visitare le eleganti sale del Louvre o dell’Ermitage? O ancora ammirare i tramonti di isole caraibiche? Di opzioni ve ne sono davvero a centinaia!

In questi articoli del Corriere, ad esempio, potete trovare i 30 musei italiani e i 33 musei del mondo visitabili da casa.

Un cenno particolare va fatto a Explore.org, una risorsa preziosissima per esplorare alcuni dei paesaggi naturali più affascinanti del globo: dalla savana africana alle barriera corallina ai ghiacciai dell’Antartide. Il tutto grazie a webcam che in tempo reale riprendono la vita che si svolge in questi posti incredibili. Personalmente, trascorrerei ore ed ore ad osservare le aquile nidificare sulle pareti rocciose o i cuccioli di orso panda giocherellare fra di loro…e grazie a questa piattaforma tutto questo è possibile!

Viaggiare con Explore.org

Su Explore.org potrete selezionare la webcam che più vi attira e scoprire cosa sta accadendo in quella parte del mondo proprio in questo esatto istante! Non è fantastico?

 

Ancora ecco un breve elenco di alcuni luoghi incredibili da visitare online attraverso Google:

5 – Viaggiare navigando nell’enorme oceano della nostra mente

Corsi e formazione online: un ottimo modo per tenersi impegnati!

Si dice che l’essere umano utilizzi solo una minuscola percentuale delle proprie capacità celebrali, qualcosa attorno al 10%. Immaginate quanto saremmo in grado di fare se cercassimo di implementare questo numero? Anche solo di pochi valori?

Ora non abbiamo più motivo di procrastinare: dobbiamo convertire questo tempo “vuoto” in una preziosa opportunità di crescita e sviluppo!

Viaggiare sondando le infinite potenzialità della nostra mente.

Vogliamo cominciare?

Ecco come possiamo farlo!

Innanzitutto il web è stra colmo di piattaforme che offrono CORSI DI FORMAZIONE inerenti agli argomenti più svariati.

Hai sempre sognato di diventare un fotografo professionista? Oppure è da tempo che ti frulla in testa l’idea di progettare un sito web per la tua attività? Coltivi da una vita il sogno di scrivere un romanzo ed ora hai il tempo per farlo ma ti mancano le conoscenze? Sei appassionato dell’Oriente e vorresti imparare il giapponese?

Ora è il momento perfetto!

Vi segnalo un’iniziativa formidabile attivata dal Ministero per l’Innovazione tecnologica e la Digitalizzazione: si tratta del progetto SOLIDARIETÀ DIGITALE dove potrete trovare decine di risorse e servizi messi a disposizione gratuitamente da imprese ed associazioni in questo periodo di barricamento casalingo forzato.

Un modo sicuramente alternativo e di gran valore per tramutare un tempo di stallo in un’enorme opportunità costruttiva.

E naturalmente, non limitiamoci a farlo ora perché siamo in quarantena da Covid-19…ma prendiamo questa abitudine come un qualcosa a cui dedicarci sempre nel nostro tempo libero (quando non viaggiamo, ovviamente!).

Moltissime accademie online offrono corsi e certificazioni durante tutto l’anno, sia in versione free che a pagamento.

Lo stesso Google nella sezione Digital Training ha una bella proposta formativa, ma ce ne sono davvero tantissime altre e l’offerta è davvero vasta. Basta cercare sul web!

Eccone alcune, ma l’offerta è vastissima:

Ninja Accademy (una scuola di marketing rivoluzionaria e con un’offerta super professionale)

Coursera (corsi su svariate tematiche che consistono in lezioni video, quiz interattivi e progetti pratici)

European Massive Online Open Courses (EMOOC) (formazione avanzata soprattutto per le imprese, ma non solo: io ho seguito un corso molto valido sulla SEO su questa piattaforma!)

Babbel (per imparare una nuova lingua)

Cosa state aspettando?

6 – Viaggiare…nel futuro: progetta i tuoi prossimi viaggi!

Viaggiare nel futuro progettando viaggi

E per finire, rammentiamo questo: il fatto che oggi non si abbia la possibilità di viaggiare non implica che non possiamo farlo…domani!

E quindi cosa state attendendo? Che una proposta di viaggio piova dal cielo?

È tempo di progettare!

Pensate alle mete bellissime che da sempre vi affascinano, cercate informazioni su questi luoghi, leggetene la storia, le curiosità, affidatevi a forum in cui altri viaggiatori vi raccontano le loro esperienze e dispensano consigli per rendere il vostro viaggio in quella data destinazione unico e perfetto.

Potreste iniziare dunque raccogliendo idee, indirizzi di attrazioni, hotel, ristoranti, contatti di guide del posto, consigli su angolini nascosti e al di fuori delle rotte turistiche più note.

Divertitevi ad impacchettare il vostro viaggio futuro stilando un programma accattivante.

Chiedete preventivi e quotazioni, informatevi su quale sia il periodo perfetto, sulle attività imperdibili e sulle usanze della gente locale.

E soprattutto non dimenticatevi i TRAVEL BLOG!! Uno strumento preziosissimo e a costo zero, un pozzo di informazioni e curiosità, dove passione e condivisione sono di casa.

Inoltre vi ricordo che da qualche tempo potrete anche viaggiare con CLIC my TRIP! Visitate la sezione Viaggia con CLIC my TRIP o contattatemi per qualsiasi informazione e preventivo…insieme potremmo organizzare stupefacenti avventure!

LEGGI ANCHE  Marocco | Itinerario di 8 giorni da Marrakech a Fes

Ricordate: ogni viaggio ha avvio nell’esatto momento in cui iniziate a sognarlo e prende vita nell’istante in cui incominciate a costruirlo.

In questi giorni ho osservato come il numero di visitatori al mio blog sia drasticamente calato. Ho letto articoli su testate giornalistiche che parlavano di una diminuzione di oltre il 50% delle ricerche a sfondo turistico sul web. Capisco che in circostanze dure come quelle attuali la gente abbia altro a cui pensare… Mi rendo conto che quando nell’aria si respirano morte, paura, confusione, non venga certo naturale abbandonarsi a progetti di viaggio e svago. Forse ci si sente in colpa? Oppure si ha perso la forza per inseguire la propria felicità? Tutto questo è comprensibile, ma anche molto triste e non accettabile.

Sognare non ha mai ucciso nessuno e, anzi, ha salvato molte vite.

Nulla come la forza interiore può essere un valido alleato in momenti come questo, una forza che va alimentata… alimentata con i sogni. Con i progetti. Con i milioni di obbiettivi ancora da raggiungere.

Continuate a sognare viaggiatori, non smettete di immaginare le vostre fughe spensierate per il mondo.

Perché oggi sogniamo…e domani viaggeremo.

 

TAGS
RELATED POSTS

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

VALENTINA
BERGAMO

Ciao! Mi chiamo Valentina, sono dell'ariete, ho più o meno 30 anni e sono un'inguaribile sognatrice! Le mie più grandi passioni, anzi, i miei amori, sono l'arte, la fotografia, la letteratura, la poesia e...il mondo! Ma il mondo quello vero,quello autentico, quello fatto di persone, di diversità, di odori, di sapori, di colori, di scorci, di inaspettati incontri...il mondo che ti fa innamorare e che ti fa dimenticare dell'esistenza dell'orologio. Dovete sapere che nella vita di tutti i giorni sono un'ansiosa cronica ossessivo compulsiva nei confronti del tempo: tempo che non c'è, che non basta mai, tempo che scorre, tempo rubato o tempo sprecato. Ma...quando sono nel MONDO, questo mondo VERO, il tempo non esiste, tutto si dilata e mi avvolge e l'unico ritmo che scandisce le mie giornate è quello del mio cuore che batte, che si sente vivo, che si emoziona e che si sente...a casa. Il mio sogno più grande? Vivere non viaggiando...ma VIVENDO questo mondo. Sempre. Costantemente. Sapete? I sogni...sono sogni perché prima o poi si avverano. Altrimenti si chiamerebbero utopie :)

citazioni di viaggio

Le nostre valigie erano di nuovo ammucchiate sul marciapiede; avevamo molta strada da fare. Ma non importava, la strada è la vita.

— Jack Kerouac

Blog della community Travel Blogger Italiane

Iscriviti alla NEWSLETTER per restare aggiornato

sui vagabondaggi per il mondo di CLIC my TRIP

e sulle nostre avventure australiane!

Lo prometto: non intaserò la tua casella di posta elettronica! :)

CI STAI?

 

La tua iscrizione è completata!

There was an error while trying to send your request. Please try again.

CLIC my TRIP will use the information you provide on this form to be in touch with you and to provide updates and marketing.