AUSTRALIA AUSTRALIAN CLIC

BELLO VIVERE IN AUSTRALIA MA…IL COSTO DELLA VITA?

on
25 Agosto 2019

Uno dei miei primi incontri con un canguro in Australia

Uno dei miei primi incontri con un canguro 🙂

È VERO CHE IL COSTO DELLA VITA IN AUSTRALIA È MOLTO ALTO?

SFATIAMO UN (FALSO) MITO

“Si è vero, in Australia si guadagna molto di più…ma quanto costa la vita? Praticamente il doppio!”

“In Australia devi considerare che spenderai almeno 150/200 dollari di spesa per persona a settimana”

“Bellissima l’Australia, ma quanto costa la vita?”

Se anche tu hai preso in considerazione un possibile trasferimento nella terra dei canguri, probabilmente molto spesso ti sarai ritrovato di fronte ad affermazioni di questo tipo. Sul web, cercando fra vari forum, o da parte di persone che hai incontrato amiche di amici che hanno amici che sono stati in Australia, e magari nel dopo guerra.

Ecco: non c’è cosa peggiore del farsi influenzare da queste dicerie.

Ve lo sto dicendo perché, a causa di questo, NOI eravamo MOLTO spaventati all’idea di dover spendere oltre 1500 euro a testa per poter (soprav)vivere in Australia ogni mese. Mi ero fatta un sacco di calcoli con tanto di statistiche super accurate sulla quantità di giorni che avrei potuto supportare con le mie finanze, nell’eventualità di non trovarmi un lavoro. E vi dico la verità, ci sono stati momenti in cui questo aspetto ci ha fatto vacillare nella nostra scelta di partire. Considerando anche che, come sapete, Enrico frequenta il college che, ovviamente, comporta delle spese non indifferenti.

La verità? In Australia SI PUÒ vivere con molto meno di 1500 euro a persona.

E non solo potrete vivere normalmente, ma VIVERE DAVVERO. Senza farvi mancare nulla. Senza dovervi accontentare del latte ai cereali e della pasta in bianco tutti i giorni. Addirittura concedendovi dei fantastici weekend in viaggio alla scoperta di un paese meraviglioso.

Vivere l'Australia appieno spendendo poco...si può!

Stentate a crederci? Nelle prossime righe vi descriverò piuttosto minuziosamente il costo della vita in Australia partendo da un dato certo e inequivocabile: LE NOSTRE FINANZE.

Sì, perché dal nostro arrivo, un po’ per buon senso e un po’ per curiosità, stiamo tenendo traccia di ogni spesa compiuta. E quando dico “ogni” intendo veramente qualsiasi tipo di uscita: dalla spesa al supermercato della settimana al caffè preso al bar la mattina.

E dopo oltre 3 mesi di vita qua, possiamo affermare di averci capito qualcosa…che dite?

Quindi, mettetevi comodi e lasciate che vi racconti la verità su…

…QUANTO COSTA VIVERE IN AUSTRALIA!

Nell’articolo troverete in ordine i seguenti sotto argomenti:

  1. AFFITTO E BOLLETTE
  2. FARE LA SPESA
  3. TRASPORTI
  4. PALESTRA
  5. ABBONAMENTO TELEFONICO
  6. TEMPO LIBERO

Ma prima un paio di premesse:

  1. Noi viviamo a Brisbane, nel Queensland. L’Australia è un continente immenso costituito da 6 diversi stati ed ognuno comporta uno stile di vita (ed un relativo costo) differente, seppur piuttosto simili. A Brisbane, ad esempio, il costo della vita è più economico rispetto ad altre città dell’Australia come Melbourne o Sidney, ma sicuramente più costosa rispetto ad altre zone.
  2. Noi siamo una coppia, di conseguenza la gestione delle spese potrebbe essere un tantino diversa rispetto a chi vive da solo (l’affitto di una stanza doppia, ad esempio, comporta circa un 30%/40% di incremento rispetto ad una singola, di conseguenza un po’ di risparmio è assicurato)
  3. Il calcolo del costo di vita che vi proporrò nei paragrafi successivi tiene conto di un tenore di vita NORMALE di livello medio/alto. In questo ambito NON sono compresi costi quali le sigarette o l’assunzione di bevande alcoliche con alta frequenza, che come è noto in Australia hanno un costo molto elevato (espediente, tra l’altro, appositamente messo in atto dallo stato per dissuadere dal consumo di tali prodotti)
  4. In questo articolo vi parlo di quelle che sono le spese di vita quotidiane che, naturalmente, non tengono conto degli investimenti iniziali necessari per intraprendere una nuova esperienza in questo Paese (volo aereo, costi per visto e assicurazione sanitaria). Scriverò un post apposito sull’argomento, ma in linea di massima posso dirvi che questo investimento si aggira attorno alle 1500 euro a persona (con un volo prenotato con dovuto anticipo e in un periodo di normale stagionalità, naturalmente Natale e Pasqua esclusi)
  5. Considerate una cosa: il dollaro australiano AUD ha un valore differente sia dall’Euro che dal Dollaro Americano. Al momento il rapporto è circa 1 AUD = 0,65 €. Dovete quindi ragionare tenendo BEN presente questa equazione. Sì, perché quando sentirete dire “Il costo di affitto settimanale è di 300 dollari” non vi deve prendere un colpo: non pagherete 1200 euro mensili ma all’incirca 800 euro (e c’è una bella ad enorme differenza)
  6. Qua si ragiona non per mesi ma per settimane: lo stipendio si prende ogni settimana, l’affitto si paga ogni settimana, così come la palestra o qualsiasi tipo (o quasi) di abbonamento
  7. Considerate che vi sto parlando dei costi di una grande città, paragonabile a Milano o a Torino…quindi non mettete a confronto le cifre che troverete nell’articolo con quanto potreste spendere in Val Brembana in una paesino di 300 anime 😉

Bene…let’s start!

IL COSTO DELLA VITA IN AUSTRALIA: L’AFFITTO

Esistono diverse modalità di alloggio per chi decide di trasferirsi in Australia con un Working Holiday Visa come noi.

  • OSTELLO: il prezzo in camerata si aggira attorno ai 20 AUD a notte. Se decidete di prenotare una stanza privata in ostello (con bagno generalmente condiviso) il costo può salire anche considerevolmente fino a 70/90 AUD a notte (e a questo punto, vi sconsiglio totalmente l’ostello, perché troverete soluzioni molto più economiche e migliori da tutti i punti di vista)
  • AIR BNB: questa è la soluzione da noi adottata fino ad ora, prenotando per ben 3 volte nel giro di 3 mesi una stanza su questa piattaforma. Qui le cifre sono molto varie, ovviamente, perché le tipologie di sistemazioni e di abitazioni sono pressoché infinite: ville, appartamenti, grattacieli con viste panoramiche, cottage sul fiume o nella natura, case vecchie di 50 anni o soluzioni di alto design super alla moda.

Io vi parlerò di quella che è una sistemazione normale e più che confortevole (e spesso, come nel nostro caso, anche molto bella): il prezzo varia dai 40 ai 70 dollari al giorno a stanza (quindi se siete in due considerate che la spesa va divisa) e nel 90% dei casi comprende QUALSIASI COSA: utenze, wifi, pulizia della casa (non essendo vostra, non sta a voi pulire, anche se naturalmente dovrete mantenere ordine e pulizia laddove sfrutterete gli ambienti), eventuale uso di lavatrici, ferro da stiro o elettrodomestici a disposizione.

Come funziona Air BnB per chi non lo sapesse? In pratica si tratta di gente normale che decide di affittare una o più stanze della propria casa e di condividerla dunque con voi. Vivrete quindi a stretto contatto con la famiglia proprietaria ma godrete di tutta la privacy che desidererete. Il bagno può essere condiviso oppure vostro privato (a seconda della scelta che effettuerete). Noi ci siamo trovati benissimo e in questo modo non abbiamo mai avuto la preoccupazione di pagare bollette o spese condominiali. Tenete presente che la stragrande maggioranza degli annunci Air BnB prevede anche la possibilità di prenotazioni a lungo termine (6 mesi o addirittura 1 anno).

Avete mai provato Airbnb? Registratevi tramite il mio link e riceverete uno sconto fino a 34 € sul vostro primo viaggio –> https://abnb.me/e/szBbuG10oZ

La nostra spesa Air BnB in camera matrimoniale con bagno privato sistemata in una meravigliosa villa in legno stile queenslander con tanto di giardino ed enorme terrazza panoramica immersa fra alberi di mango e pappagalli colorati, a soli 20 minuti di autobus da centro città: 40 AUD al giorno in due (per 30 giorni sono 1200 AUD –> 600 AUD a testa COMPRESO TUTTO –> in pratica 390 euro al mese a persona :)

  • STANZA O APPARTAMENTO IN AFFITTO: in questo caso si tratta di una modalità molto simile a quella dell’affitto in Italia. Si stabilisce una sorta di contratto, si deposita una cauzione (generalmente corrispondente a 2 o 4 settimane di affitto) e si paga settimanalmente o bi-settimanalmente. Le bills (le bollette) possono essere comprese, ma generalmente non lo sono e vanno pagate a parte.

La cifra media per l’affitto di una stanza con bagno privato in una casa dove vivono anche altre persone varia dai 300 AU ai 400 AU a settimana (sempre da dividere in due se siete una coppia). Per quanto riguarda le bills, calcolate all’incirca 80/100 AU mensili da aggiungere all’affitto. Tenete però presente che in città molte di queste soluzioni comprendono l’uso della palestra e della piscina (e se siete sportivi avere la gym inclusa nel costo dell’affitto vi garantirà un bel risparmio su un ulteriore abbonamento)

–> Quindi in sintesi quanto costa PER UNA PERSONA l’affitto di una stanza con bagno privato in Australia?

–> In media 600 AUD/mese se siete una coppia e quindi dividete il totale in due –> 400 euro/mese a testa

–> In media 1000 AUD/mese se affittate da singolo –> 650 euro/mese per il singolo

IL COSTO DELLA VITA IN AUSTRALIA: FARE LA SPESA

Naturalmente non tutti siamo uguali e ognuno di noi ha delle preferenze o abitudini differenti: c’è il vegetariano, c’è chi è disposto a spendere cifre esorbitanti per il balsamo per i capelli, e ancora c’è chi potrebbe vivere di piadine e cibo in scatola per mesi.

Fare la spesa in australia

Un’immagine del mercato di Davies Park a West End

Detto questo, vi darò qualche indicazione di massima e, di nuovo, vi parlerò dei NOSTRI costi personali a riguardo.

Innanzitutto: quali sono i supermercati più convenienti e più forniti? Di base possiamo suddividerli nei seguenti:

I primi tre sono paragonabili tra loro (un po’ come se mettessimo a confronto Auchan e Conad): propongono al 90% le stesse mercanzie, prezzi nella norma e offerte speciali che vengono lanciate di continuo.

7 Eleven, invece, è una sorta di catena/supermercato che vende cibo fast da consumare al volo: tramezzini, confezioni di patatine, cioccolati, barrette, brioche, succhi, tortine, yogurt, latte in bottiglia, frutta al pezzo, ecc. L’ho voluto citare in quanto è molto diffuso e ricopre delle fasce orarie vastissime (in alcuni casi H24) per cui potrebbe essere, a volte, una valida e rapida alternativa per una spesuccia super quick. Naturalmente, i prezzi sono maggiori rispetto a quelli del supermercato classico.

Mettetevi in testa questa cosa: FARE LA SPESA IN AUSTRALIA NON È PIÙ COSTOSO RISPETTO ALL’ITALIA!

Anzi, in molti casi i prodotti sono addirittura più convenienti. In altri, invece, lo sono un po’ meno. Dobbiamo renderci conto che stiamo parlando di una nazione differente con una cultura alimentare ben diversa dalla nostra, che naturalmente incide sulla selezione dei prezzi.

Per questo motivo, in Australia troverete a prezzi vantaggiosissimi prodotti come cibi orientali e soprattutto asiatici o i frutti dell’avocado (da noi carissimo!), ma al contrario super costosi e anche meno diffusi alimenti come il formaggio di qualità (oltre a ceddar, feta e cottage cheese vi è ben poco sotto ai 7 dollari al pezzo), il cioccolato fondente o l’affettato diverso dal prosciutto cotto (che sembra essere l’unico prosciutto a loro noto).

FRUTTA E VERDURA: PAROLA D’ORDINE…MERCATO!

Una menzione a parte la voglio fare per quanto riguarda la grande famiglia (a me molto cara) di FRUTTA E VERDURA. All’inizio, per me, è stato un colpo. Ebbene sì, ragazzi, perché qua al supermercato sembrano costare un occhio della testa, tanto quanto una bistecca: come minimo troverete prezzi da 3/4 dollari al chilo in su!

Noi abbiamo pagato ben 10 dollari i primi 7 pomodori acquistati qua a Brisbane!

Perché? Non ne ho idea… MA (per fortuna c’è un “ma”) dopo qualche settimana abbiamo scoperto l’esistenza dei…MERCATI!!! E in città, così come nelle periferie o nelle campagne, ce ne sono davvero moltissimi, soprattutto nei weekend. Conviene recarsi presso i vari markets per fare il pieno di fruits and veggies. Qui troverete un’infinità di bancarelle dove i farmers vendono direttamente al pubblico i lori prodotti a costi che spesso raggiungono anche altissime percentuali di sconto (70% o 80% in meno).

Vi faccio un esempio: la patata dolce che da Woolsworths abbiamo pagato 6,90 AUD al chilo…al mercato l’abbiamo trovata ad 1 AUD al chilo! Inoltre, un trucchetto: recatevi nei mercati mezzora prima della chiusura…i prezzi verranno ulteriormente dimezzati!

Se non l’avete ancora fatto, date un occhio al mio articolo sul DAVIES PARK MARKET DI WEST END.

Davies Park Market West End

Enrico al mercato di West End

PREZZI AL SUPERMERCATO: QUALCHE ESEMPIO

Ora vi elenco i prezzi di alcuni prodotti basilari che noi personalmente acquistiamo con frequenza costante (vi ho indicato già il prezzo convertito in euro):

  • 1 litro di latte: 0.65 €
  • 1 litro di latte di soia: 1.30 €
  • mezzo chilo di pasta: 0.40 € (naturalmente non la Barilla importata, ma parliamo di un brand australiano)
  • 500 gr di caffè: 3.25 €
  • 12 uova: 2.60 €
  • 4 buger vegetali: dai 4 € agli 8 €
  • lenticchie o fagioli in scatola: 0.52 €
  • Passata di pomodoro: 0.80 €
  • 1 kg di petto di pollo: 5.85 €
  • 375 gr di ricotta: 1.98 €
  • 250 gr di mascarpone: 2.60 €
  • 1 scatola di cornflakes: 1 €
  • 1 scatoletta di tonno: 0.80 €
  • salmone affumicato 300 gr: 8 €

Questi sono solo alcuni esempi, ma ovviamente la lista potrebbe proseguire all’infinito. E, naturalmente, tenete presente la varietà dei marchi a disposizione: noi acquistiamo cercando sempre un rapporto equilibrato fra prezzo e qualità del prodotto, ma ovviamente gli stessi alimenti possono costare anche molto di più.

–> LA NOSTRA SPESA MEDIA AL SUPERMERCATO OGNI SETTIMANA?

–> Dai 100/150 €…sempre in 2!

Tenete conto che:

  1. Siamo dei mangioni
  2. Enrico mangia carne dalla mattina alla sera (purtroppo ;))
  3. I miei prodotti vegetariani in media sono più costosi di quelli classici (tofu, tempeh, latte di soia, semi vari, integratori)
  4. Non ci facciamo mancare proprio nulla: dalle torte al tiramisù alle spaghettate di pesce e carbonara ai brunch senza fondo

Datemi un parere: vi sembra tanto? A me…NO! E nemmeno secondo la mia mamma…e lei è un’esperta 🙂

E tenete sempre ben presente che viviamo in una città di 2 milioni di abitanti

IL COSTO DELLA VITA IN AUSTRALIA: I TRASPORTI

Innanzitutto per informazioni dettagliate sul come muoversi con i trasporti pubblici e sui costi nello specifico vi rimando all’articolo GO CARD: TUTTO QUELLO CHE DOVETE SAPERE SUI TRASPORTI NEL QUEENSLAND

Premessa: noi viviamo qua da 4 mesi e al momento non disponiamo di un’automobile, quindi utilizziamo quotidianamente il servizio pubblico.

Io mi reco dal lunedì al venerdì sul posto di lavoro (situato a mezzora di autobus da dove vivo) e nel mese spendo dai 100 AUD ai 120 AUD (una media di 60-70 euro).

In questo caso, non si può dire che il servizio sia economico, ma nemmeno che sia iper costoso (ai tempi dell’università a Milano spendevo 99 euro ogni mese per il mio abbonamento).

–> TOTALE SPESA MENSILE TRASPORTI PUBBLICI USATI TUTTI I GIORNI?

–> 60/70 euro

I trasporti pubblici in Australia

Noi sull’autobus a Brisbane

IL COSTO DELLA VITA IN AUSTRALIA: LA PALESTRA

Se anche voi siete addicted all’allenamento e non potete proprio farne a meno, questo punto rientra fra le spese FONDAMENTALI del vostro quotidiano.

Fino ad ora noi abbiamo frequentato una sola palestra, nello specifico la WORLD GYMSi tratta di una catena molto bella, aperta 24 ore su 24 e 7 giorni su 7, una location immensa con una disponibilità pressoché illimitata di attrezzi e corsi di fitness proposti. Uso illimitato spogliatoi e docce calde.

NON INCLUSI nel nostro abbonamento gli istruttori, che possono essere consultati pagando un extra.

–>SPESA SETTIMANALE ABBONAMENTO PALESTRA?

–> 12 euro

La nostra palestra World Gym a Brisbane

Noi durante l’allenamento presso la World Gym

IL COSTO DELLA VITA IN AUSTRALIA: ABBONAMENTO TELEFONICO

Naturalmente si tratta di una delle cose impellenti da fare non appena si mette piede in un paese straniero: compri una SIM locale e attivi un piano tariffario su misura.

Le principali compagnie sono essenzialmente due: Vodafone e Optus. Noi abbiamo optato per la prima.

Il nostro abbonamento mensile costa 26 euro e prevede:

  • Chiamate illimitate in Australia
  • 50 minuti di chiamate verso l’estero (Italia inclusa)
  • 30 GB inclusi

Non è economico, ma tenete presente che è strutturato apposta per chi è straniero e ha delle esigenze particolari (come, appunto, poter telefonare all’altra parte del mondo).

–> COSTO MENSILE PIANO TARIFFARIO TELEFONICO?

–> 26 euro

IL COSTO DELLA VITA IN AUSTRALIA: IL TEMPO LIBERO

Fino ad ora abbiamo parlato di spese necessarie e inevitabili (palestra a parte, ma per noi lo è 🙂 ) Ora ci spostiamo sul versante di ciò che secondo me è altrettanto imprescindibile e vitale, anche se non nel senso stretto del termine: il nostro tempo libero. Quello dedicato a NOI, al nostro benessere psicofisico e, soprattutto, all’esperire ed esplorare un paese nuovo ed incredibile che merita di essere vissuto a 360 gradi.

Cosa intendo per costi inerenti a questa sfera?

  • Mangiare fuori
  • Weekend fuori porta
  • Attività varie come festival, mercati, musei

Anche in questo caso, se fate le cose con la testa e non siete esosi…non spenderete un rene per poter godere di momenti estasianti in Australia!

Let’s start!

MANGIARE FUORI

Noi fino ad ora ci siamo concessi all’incirca una cenetta/pranzo al ristorante a settimana. Ecco alcuni esempi (totale spesa a coppia):

  • Pizza in ristorante ITALIANO in centro a Brisbane: 2 pizze (favolose!), patate fritte, 2 bibite, 1 dessert –> 54 euro
  • Ristorante greco in centro città: 2 piatti completi con pita, insalata di feta, falafel o carne, crema di melanzane + porzione di patatine fritte con feta –> 28 euro
  • Cena al Thailandese: 2 antipasti, un pad thai, una porzione di curry con gamberi, un dessert –> 46 euro
  • Pizza a Byron Bay (località turistica): 2 pizze e un tiramisù condiviso –> 40 euro
  • Colazione a North Stradbroke Island (siamo su un’isola): un piatto di uova e pane tostato, una fetta di torta alla banana fatta in casa, 1 porzione di pane alla frutta fatto in casa con burro e marmellata, un cappuccino, altre 2 fette di pane al burro –> 19 euro

Come vedete, si tratta di cifre assolutamente ragionevoli (calcolando, inoltre, che il guadagno medio orario qua è attorno ai 13-15 euro per una professione basilare…quindi, con 1 ora di lavoro o al massimo 2, vi siete ripagati una super cena in centro città).

Quante ore lavorative vi servono per permettervi una serata in pizzeria in Italia, facendo una media di pizza + patatine + bibita + dolce a 30 euro?

–> QUANTO COSTA IN MEDIA UNA CENA AL RISTORANTE?

–> dai 20 ai 25 euro a persona

I PREZZI DEL CAFFÈ

Voglio scrivere un articolo ad hoc sull’argomento caffè in Australia, in quanto qui vi è una vera e propria cultura del coffee (sì, anche io ne sono rimasta del tutto sorpresa!). Ma per ora inizio a dirvi che esistono moltissime varianti di ciò che loro chiamano genericamente coffee (cappuccino, flat white, mocha, ecc) e si suddividono in genere in 3 taglie, per le quali in media i costi sono questi:

  • SMALL (paragonabile al nostro cappuccino al bar) –> 2.50 euro
  • MEDIUM (una tazza grande da colazione) –> 3 euro
  • LARGE (tipo mezzo litro di bevanda!) –> 3.50 euro
UN WEEKEND FUORI PORTA

Ragazzi, suvvia…siete approdati in Australia, in una terra sconfinata e nota in tutto il mondo per essere caratterizzata da paesaggi mozzafiato, spiagge infinite, foreste tropicali e parchi nazionali giganteschi…non vorrete dirmi che spararsi un weekend ogni tanto per esplorare questo mondo magico…non è un MUST?!?

Ebbene, per noi lo è assolutamente! E in quattro mesi ci siamo concessi almeno una fuga al mese di 1 o 2 notti per visitare il Queensland e il New South Wales.

Premessa: noi non andiamo alla ricerca di soluzioni lussuose o ricercate (di cui ne troverete a infinità) ma optiamo generalmente per ostelli o camere in affitto su Air BnB (sempre, però, trattasi di camere private e tutt’al più con bagno in comune).

–> QUANTO SPENDIAMO PER UN WEEKEND IN VIAGGIO (1 NOTTE)?

–> dai 100 ai 150 euro a testa incluso:

  • 1 notte in stanza privata
  • colazione, pranzi, cene, spuntini vari nei locali
  • noleggio auto per 3 giorni (ci costa soli 65 euro + benzina per 72 ore!)

A questa spesa si aggiungeranno eventuali attività che deciderete di intraprendere (ad esempio a North Stradbroke Island abbiamo noleggiato per 6 ore una 4×4 con conducente per un’escursione completa e abbiamo speso altri 70 euro a testa per questa esperienza…barbecue sulla spiaggia incluso!)

 

ATTIVITÀ VARIE PER IL TEMPO LIBERO

Ognuno di noi, lo ripeto, è differente e ha gusti e passioni proprie. Naturalmente se il vostro passatempo preferito è guidare tutto il giorno in pista con una moto a noleggio, dovrete fare i conti con un certo tipo di spesa 😉

Noi amiamo visitare i musei (in città il 90% di essi è GRATUITO), fare trekking nei parchi nazionali (sempre ad ingresso libero) o visitare mercatini o festival culturali che generalmente prevedono un costo di ingresso variabile dagli 1-2 euro ai 20 euro se si tratta di manifestazioni importanti e in grande stile.

Il museo della Scienza a Brisbane

CONCLUSIONI: COSTA MOLTO VIVERE IN AUSTRALIA?

La risposta a questa domanda è….NO! O meglio…non costa tanto quanto ci viene detto e non più che in Italia. Con la differenza che…qua si guadagna MOLTO di più 🙂

La vita in Australia non è eccessivamente costosa ma del tutto nella norma e, addirittura, se si ha un po’ di buon senso ed una buona gestione delle economie si può riuscire a spendere relativamente poco, facendo TANTO, e risparmiando MOLTO!

–> QUINDI QUANTO SPENDIAMO NOI OGNI MESE PER VIVERE IN AUSTRALIA COMPRENDENDO TUTTE LE SPESE SOPRA CITATE?

–> 900 € a testa (estendibili a 1050 se ci buttiamo dentro un weekend super figo 🙂 )

Credete che l’articolo sia stato utile? Fatemelo sapere nei commenti 🙂 Mi farebbe molto piacere 🙂

Inoltre non perdetevi tutti gli altri post relativi alla nostra NUOVA VITA IN AUSTRALIA nella sezione dedicata sul blog AUSTRALIAN CLIC!

Cheers!!

TAGS
RELATED POSTS
2 Comments
  1. Rispondi

    Giulio Bettinelli

    13 Settembre 2019

    A BRISBANE vive mia figlia. Ad agosto 2017 sono andato là e anch’io ho notato che con il rapporto euro/dollaro ci guadagnano. Esempio ho regalato a mio nipote un cross e una bici con € 66 mentre in Italia solo la bici Costa € 130. Le foto che avete postato mi ricordano i posti che ho visitato . Il ricordo più bello è stato quello del passaggio delle balene alla Gold Coast. Saluti e buona permanenza a Brisbane candidata alle Olimpiade del 2032.

    • Rispondi

      clicmytrip

      14 Settembre 2019

      Ciao Giulio! Mi fa piacere che anche tu abbia avuto la stessa percezione, perché per noi è stata un’assoluta sorpresa!! Anche per noi è stato emozionantissimo assistere alla migrazione delle megattere, quando siamo stati a Straddie un mesetto fa ne abbiamo viste a decine…una meraviglia! Beh, che dire? Dai 2017 è passato un po’ di tempo, quindi potrebbe essere il momento di tornare a fare un giro qua a Brisbane! 🙂 Grazie per l’augurio e un abbraccio

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

VALENTINA
BERGAMO

Ciao! Mi chiamo Valentina, sono dell'ariete, ho più o meno 30 anni e sono un'inguaribile sognatrice! Le mie più grandi passioni, anzi, i miei amori, sono l'arte, la fotografia, la letteratura, la poesia e...il mondo! Ma il mondo quello vero,quello autentico, quello fatto di persone, di diversità, di odori, di sapori, di colori, di scorci, di inaspettati incontri...il mondo che ti fa innamorare e che ti fa dimenticare dell'esistenza dell'orologio. Dovete sapere che nella vita di tutti i giorni sono un'ansiosa cronica ossessivo compulsiva nei confronti del tempo: tempo che non c'è, che non basta mai, tempo che scorre, tempo rubato o tempo sprecato. Ma...quando sono nel MONDO, questo mondo VERO, il tempo non esiste, tutto si dilata e mi avvolge e l'unico ritmo che scandisce le mie giornate è quello del mio cuore che batte, che si sente vivo, che si emoziona e che si sente...a casa. Il mio sogno più grande? Vivere non viaggiando...ma VIVENDO questo mondo. Sempre. Costantemente. Sapete? I sogni...sono sogni perché prima o poi si avverano. Altrimenti si chiamerebbero utopie :)

CLIC my TRIP
Logo CLIC my TRIP
SOCIAL
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!

Cosa cerchi?

Iscriviti alla NEWSLETTER per restare aggiornato

sui vagabondaggi per il mondo di CLIC my TRIP

e sulle nostre avventure australiane!

Lo prometto: non intaserò la tua casella di posta elettronica! :)

CI STAI?

 

La tua iscrizione è completata!

There was an error while trying to send your request. Please try again.

CLIC my TRIP will use the information you provide on this form to be in touch with you and to provide updates and marketing.
    TRAVEL QUOTES

    ll vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre, ma nell’avere nuovi occhi.

    — Marcel Proust
    LAST TRIP –> BANGKOK aprile 2019

    NEXT TRIP –> BRISBANE 2019-2020

    SEGUIMI su FACEBOOK!
    Map of Countries Visited
    I've been to 22 out of 217 countries (10.14%)

    Blog della community Travel Blogger Italiane

    Iscriviti alla NEWSLETTER per restare aggiornato

    sui vagabondaggi per il mondo di CLIC my TRIP

    e sulle nostre avventure australiane!

    Lo prometto: non intaserò la tua casella di posta elettronica! :)

    CI STAI?

     

    La tua iscrizione è completata!

    There was an error while trying to send your request. Please try again.

    CLIC my TRIP will use the information you provide on this form to be in touch with you and to provide updates and marketing.
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: